RELATORI 2017



Lucia Goracci 

Giornalista e inviata esteri della RAI 

Iscritta all'albo dei giornalisti professionisti dalla fine degli anni novanta, ha iniziato la sua attività in Rai nella redazione della TGR Sicilia, di cui è stata anche conduttrice delle edizioni pomeridiana e serale; successivamente, è stata giornalista inviata in Medio Oriente per Tg2 fino all'assunzione al Tg3 per il quale è stata una delle conduttrici del Tg3 mezzasera, del Tg3 notte, nonché una delle giornaliste spesso presenti in studio del Tg3 Linea Notte. Alternava alla presenza in studio il lavoro da inviata all'estero, in particolare in Medio Oriente o in America Latina: ha documentato infatti, tra gli altri, il Terremoto di Haiti del 2010, l'incidente nella miniera di San José in Cile, la Guerra civile libica

Dal 2013 lavora a RaiNews24, il canale all news della Rai, con il quale aveva già collaborato in passato. Continua ad occuparsi di temi internazionali come inviata (ha seguito le elezioni presidenziali in Iran, la visita del Presidente degli Stati Uniti d'America Barack Obama a Berlino, le proteste in Brasile durante la FIFA Confederations Cup 2013, in Egitto contro il presidente Mohamed Morsi) e a Gaza (agosto 2014). Nel 2015 svolge l'attività di reporter su territorio siriano e iracheno, seguendo il confine con lo Stato Islamico, sulla linea del fronte (da Wikipedia) 

Era a Kobane durante l’assedio dell’ISIS ed ha ricevuto, tra gli altri, i premi giornalistici Antonio Russo (2008), Ilaria Alpi (2011), Luigi Barzini (2012) e Cutuli (2013). 

Questa settimana, mentre sono in corso gli Incontri del Mediterraneo, è a Mosul come corrispondente Rai, per seguire la riconquista della città da parte delle truppe irachene. 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Jean Léonard Touadi 

Deputato al Parlamento del PD 

Jean-Léonard Touadi (Brazzaville, 25 gennaio 1959) è un politico, accademico, scrittore e giornalista italiano, originario della Repubblica del Congo. E’ laureato in filosofia alla Pontificia Università Gregoriana di Roma, e in giornalismo e scienze politiche alla LUISS. Ha insegnato Filosofia e Religione in vari Istituti Secondari di Roma, prima di approdare all'Università di Bologna, all'Università degli Studi di Milano e ora Università degli Studi di Roma "Tor Vergata". Dal 1997 ha collaborato con la Rai come Autore e conduttore di programmi radiofonici e televisivi: "Permesso di Soggiorno" (Radio Uno); "Un Mondo a Colori (Rai Educational-Raidue) e "C'era una Volta" di Silvestro Montanaro (RAi Tre). Insieme alla collaborazione con la Rai, è autore di numerosi articoli e monografie sui temi dei rapporti Nord-Sud, dell'Africa, dell'Immigrazione e dell'Intercultura. Collabora con la storica rivista dei Padri Comboniani specializzata in questioni africane "Nigrizia"; ha scritto per la Rivista "Limes" e "Aspenia" e altre su questioni riguardanti la storia, la geopolitica e l'Economia africana. È sposato con Cristina, da cui ha avuto quattro figli: Sophie-Claire (2001), Sandrine Nadège (2003), Jean Paul (2005) e Pierre Edouard (2011). 

Entrato in Politica nel 2006, è stato assessore alla sicurezza, alle politiche giovanili e ai rapporti con le università del Comune di Roma, nella giunta di Walter Veltroni.Durante il mandato al Comune di Roma è eletto Vicepresidente del Forum Europeo per la Sicurezza Urbana, carica che esercita fino al 2008. Eletto come indipendente nella lista dell'Italia dei Valori nelle elezioni politiche del 2008, è uno dei primi parlamentari di origine africana della storia italiana. Come parlamentare ha fatto parte delle Commissioni Politiche Comunitarie, Giustizia ed Esteri. È stato membro attivo dell'Osservatorio della Camera dei deputati contro il razzismo. Insieme ad altri colleghi, ha contribuito a lanciare la Campagna di sensibilizzazione contro le condizioni di detenzione per immigrati "Cie" dal titolo "Lasciatecientrare". 

Nel 2013 assume l'incarico di Consigliere politico del Vice Ministro agli Affari Esteri Lapo Pistelli. E nell'agosto del 2014 il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti lo nomina Presidente del Consiglio di Amministrazione dell'IPAB Istituto Sacra Famiglia di Roma.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Elly Schlein 

Europarlamentare del Gruppo Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici 

Italo-americana nata a Lugano (Svizzera), parla quattro lingue, si laurea in Giurisprudenza a Bologna nel 2011. Appassionata di cinema e aspirante regista, lavora come segretaria di produzione per Cinecittà Luce e al documentario Anija-La Nave, sulla fuga dall’Albania di migliaia di persone verso le nostre coste, premiato nel 2013 con il David di Donatello. 

Nel 2008 si impegna come volontaria per la campagna presidenziale di Barack Obama e torna a Chicago quattro anni più tardi per formare a sua volta i nuovi volontari. 

Nel febbraio 2014 si candida col PD per un seggio all'Europarlamento nella circoscrizione nord-orientale, dando vita ad una campagna elettorale, ribattezzata "Slow Foot", all'insegna della sostenibilità e lanciando l'hashtag, che presto diventa virale, "#siscriveschlein". Alle elezioni europee del 25 maggio 2014 risulta eletta parlamentare europeo con quasi 54 mila voti di preferenza

Nel 2015 lascia il PD ed aderisce al gruppo Possibile. 

Al Parlamento europeo si occupa prevalentemente di immigrazione, cooperazione allo sviluppo, lotta all’evasione ed elusione fiscale delle multinazionali, e di lotta alla corruzione e alle mafie a livello europeo ( www.ellyschlein.it).

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Alessandro Bechini 

Direttore Programmi in Italia e Intercultura Oxfam Italia 

Oxfam (Oxford committee for Famine Relief) nasce in Gran Bretagna nel 1942, per portare cibo alle donne e ai bambini greci stremati dalla guerra. Nel 1965, adotta definitivamente il nome “Oxfam. 

Con il passare degli anni, Oxfam interviene portando aiuto nelle più importanti crisi del mondo, come in Cambogia dopo la caduta di Pol Pot o in Etiopia vittima della carestia nel 1984, che raccoglie 51 milioni di sterline. Parallelamente, porta avanti una serie di ricerche e studi di settore, posizionandosi come esperta mondiale nei temi dello sviluppo. 

Oxfam Italia ha aderito nel 2010 alla confederazione internazionale Oxfam e nasce dall’esperienza di Ucodep, organizzazione non governativa italiana che per oltre 30 anni si è impegnata con passione e professionalità per migliorare le condizioni di vita di migliaia di persone povere nel mondo, dando loro il potere e l’energia di costruirsi un proprio futuro, di controllare e orientare la propria vita, di esercitare i propri diritti. 
La nostra Mission 

Oxfam è leader mondiale nei progetti in ambito rurale e nel portare acqua e servizi igienico sanitari nelle emergenze. È formata da 18 organizzazioni di paesi diversi che collaborano con quasi 3.000 partner locali in oltre 90 paesi del mondo. Le sedi di Oxfam sono in Australia, Belgio, Canada, Francia, Germania, Giappone, Hong Kong, India, Irlanda, Italia, Messico, Nuova Zelanda, Olanda, Québec, Regno Unito, Spagna, Stati Uniti e Sudafrica. 

Info: www.oxfamitalia.org

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Alberto Mallardo 

Mediatore culturale “Mediterraneo Hope” 

Programma per rifugiati e migranti della Federazione delle Chiese Evangeliche 

Laurea in Antropologia culturale all’Università di Roma, prende un Master in Politiche e gestione dei servizi sociali presso la London Metropolitan University. Fa diverse esperienze di volontariato, assistente di vari progetti, ricercatore all’UNICRI (United Nation Interregional Crime and Justice Research Institute) e dal giugno del 2015 lavora nel programma “Mediterraneam Hope” (speranza mediterranea). 

Collabora, con articoli, a Dialoghi Mediterranei, periodico bimestrale dell’Istituto Euroarabo di Marzara del Vallo.

-----------------------------------------------------------------------------------------------

Raffaele Masto 

Scrittore e giornalista presso la Redazione Esteri di Radio Popolare di Milano 

Dal 1989 lavora come giornalista presso la Redazione Esteri di Radio Popolare. Inviato per oltre un ventennio in Medio Oriente, America Latina e soprattutto in Africa, ha scritto numerosi saggi e libri, dedicati in particolare a quest’ultimo Continente. 

Cura il blog “Buongiorno Africa”, della Rivista Africa dei Padri Bianchi (www.buongiornoafrica.it), dove alla domanda sul perché di questi tempi dovremmo occuparci dell’Africa risponde: “ Perché ci conviene. L’Africa è più vicina alla nostra vita e alla nostra attualità di quanto sospettiamo. Non lo dobbiamo fare per buonismo o per correttezza politica, ma per opportunismo. 

Buona parte delle materie prime che usiamo quotidianamente vengono dall’Africa (oro, rame, bauxite…ma non solo minerali: cotone, caffè, cacao, thè…) e di solito le abbiamo pagate molto meno di ciò che valgono. Se le pagassimo il giusto prezzo quante aziende della trasformazione che risiedono in Europa non starebbero più sul mercato? Noi buonisti politicamente corretti difenderemmo poi i posti di lavoro… 

E poi ci conviene perché ormai l’Africa è qui da noi, nelle nostre città, nelle nostre imprese, nelle nostre scuole. E gli africani prima o poi saranno i vincenti: sono giovani, belli, hanno una voglia di vivere formidabile mentre l’Europa che li ospita (spesso molto male) è un continente decadente, anziano, timoroso e prudente. Arginare gli africani significa fare una guerra… che perderemo. Conviene conoscerli, accoglierli, collaborare”.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Matteo Biffoni 

Sindaco di Prato e Responsabile Anci per l’immigrazione 

Matteo Biffoni, 42 anni, avvocato, è sindaco del Comune di Prato dal maggio 2014. E’ delegato Anci (Associazione nazionale comuni italiani) per l’Immigrazione dal 2014 ed è Presidente di Anci Toscana dal 2015. Come delegato Anci immigrazione sta seguendo i rapporti con il Ministero degli Interni per la gestione dell’accoglienza dei richiedenti asilo, in particolare i progetti Sprar. Impegnato nell’associazionismo, Matteo Biffoni ha ricoperto il ruolo di consigliere comunale dal 2004; nelle elezioni politiche del febbraio 2013 viene eletto alla Camera dei Deputati. In Parlamento entra in Commissione Giustizia. Si dimette da deputato nella primavera del 2014 per candidarsi a sindaco.

------------------------------------------------------------------------------------------

Marta Ottaviani 

Giornalista corrispondente da Istanbul per i quotidiani l’Avvenire e La Stampa 

Studia filosofia all’Università di Milano, poi frequenta l’Istituto per la Formazione al Giornalismo "Carlo de Martino". 

Per specializzarsi in giornalismo estero sceglie la Turchia, risiedendo per circa un decennio a Istanbul, dove impara la lingua e per conoscerlo meglio lo gira in lungo e in largo utilizzando come mezzo di trasporto l’autobus. 

Dal 2006 inizia a collaborare con vari media e dal 2008 (fino ad oggi) scrive per varie testate giornalistiche, tra cui i quotidiani La Stampa, l’Avvenire e East. 

Autrice di diversi libri sulla Turchia come “Cose da Turchi” e “Mille e una Turchia”, di recente ha dato alle stampe “Il Reis: come Erdogan ha cambiato la Turchia”(Reis è come chiamano Erdoğan i suoi sostenitori). 

Ospite di diverse trasmissioni, è diventata tra le maggiori esperte nazionali di Turchia e dintorni. 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

Marta Santamato Cosentino 

Giornalista freelance e documentarista, collaboratrice del programma Rai 3 “Islam Italia” 

Dopo la maturità classica e gli studi in Giurisprudenza, Marta Santamato Cosentino ha lavorato per anni nella redazione milanese di Radio Popolare. Vive tra l’Italia e Beirut e si occupa prevalentemente di diritti umani e temi sociali del Medio Oriente. Negli ultimi tre anni anni ha collaborato con le trasmissioni di Gad Lerner, da ultimo a Islam, Italia andato in onda su RAI 3. Il suo primo documentario è Portami via (2016), girato in Italia e in Libano, che rappresenta un’intima fotografia della metamorfosi nella vita di una famiglia siriana, dalle torture nelle carceri di Assad fino ad un nuovo inizio nella città di Torino. Il documentario racconta il sogno di un domani che ha inizio a Tripoli, nel Libano del Nord e che diviene realtà su un volo di linea per Roma, con in tasca un visto umanitario rilasciato dal governo italiano.

------------------------------------------------------------------------------------

Marco Truzzi Scrittore 

Scrittore esordiente, Marco Truzzi è nato nel 1975 a Correggio, dove vive. Nella vita "lavora come addetto stampa al Comune di Correggio e fa anche altre cose". Dopo un bootleg editoriale, "Caffè Hal, Tel Aviv", apparso qualche anno fa, ha pubblicato "Non ci sono pesci rossi nelle pozzanghere" (Instar libri, 2011). Questo romanzo racconta il mondo di Damian, diviso in due tra zingari e non zingari, romané e gagi, dentro e fuori il campo alle porte di Correggio dove vive da anni con la famiglia. La sua vita cambia al primo giorno di scuola: due pubblicitari di passaggio scelgono il padre di Damian, Erik, come protagonista della campagna promozionale di una marca di trapani ed Erik diventa lo zingaro più benestante della zona. Entra nel mondo dei gagi, i non-nomadi, ma dopo un po' di tempo scopre il lato triste del perdere la propria identità. Del mondo dei rom ha parlato al Salone del Libro di Torino.