WATER WAR

Le guerre del Ventunesimo secolo scoppieranno per l’acqua, il nuovo oro blu? È una domanda non nuova, a cui i più pessimisti rispondono a una voce: sì, in futuro i conflitti nasceranno per confliggenti interessi legati alla gestione delle acque, soprattutto nei molti bacini condivisi tra più Stati. Un rischio reale, quindi, che potrebbe riguardare miliardi di persone.
http://www.cooperazioneallosviluppo.esteri.it

The Human Development Report Office (HDRO)

The Human Development Report is the product of a collective effort. Members of the National Human Development Report (NHDR) team provide detailed comments and advice throughout the research process. They also link the Report to a global HDR network in developing countries. The NHDR team, led by Sarah Burd-Sharps (Deputy Director), comprises Amie Gaye, Sharmila Kurukulasuriya, Hanna Schmitt and Timothy Scott. The HDRO administrative team makes the office function and includes Oscar Bernal, Mamaye Gebretsadik, Melissa Hernandez, Fe Juarez and Mary Ann Mwangi. Operations are managed by Sarantuya Mend. HDRO’s outreach and advocacy programme is managed by Marisol Sanjines.
http://www.cooperazioneallosviluppo.esteri.it_Rapporto_2006.pdf


Nel mondo oggi circa 1,2 miliardi di persone, un quinto della popolazione complessiva, vive in zone di cosiddetta scarsità idrica. E 500 milioni sono a rischio di diventarlo.
Altri 1,6 miliardi di abitanti del pianeta, inoltre, sono costretti a razionare l'acqua perché serviti da infrastrutture inadeguate o per problemi di approvvigionamento.
LA NUOVA GUERRA DI CLASSE. «Meno acqua c'è, più aumenta il rischio di guerre per contendersela anche all'interno degli stessi Stati, per esempio tra gruppi sociali con interessi economici differenti», ha spiegato a Lettera3.it Peter Gleick, cofondatore e presidente del Pacific Institute di Oakland, in California, un centro di ricerca e consulenza sulla sostenibilità ambientale con progetti specifici sulle risorse idriche.
http://www.lettera43.it/politica/le-nuove-guerre-acqua

Vandana Shiva - Le guerre dell'acqua - Universale Economica Saggi - Feltrinelli Editore
Un libro importante che al contempo celebra il ruolo di pacificazione tra i popoli che l'acqua tradizionalmente ha sempre assunto e la minaccia dei conflitti che potrebbero derivare dalla sua privatizzazione.

Il libro
Nel 1995 il vicepresidente della Banca mondiale espresse una previsione inquietante: "Se la guerre di questo secolo sono state combattute per il petrolio, quelle del secolo prossimo avranno come oggetto del contendere l'acqua". Molti segni fanno pensare che avesse ragione. Le prime pagine di questo libro parlano di acqua insufficiente in Israele, India, Cina, Bolivia, Canada, Messico, Ghana e Stati Uniti. Le guerre dell'acqua non sono una prospettiva lontana nel futuro. Il conflitto è già in corso, anche se non è sempre visibile.

IL COMITATO INTERNAZIONALE
Il Comitato Internazionale ha svolto la funzione di garante dei principi del Manifesto di Lisbona, di interlocuzione nei forum mondiali alternativi, di promozione e coordinamento dei Comitati nazionali a sostegno del Manifesto dell'Acqua.
La nascità e le principali tappe di promozione del Contratto mondiale dell'Acqua:
* Lisbona Giugno 1998. A Lisbona, su iniziativa del Gruppo di Lisbona e della Fondazione Mario Soares, viene redatto e lanciato il "Manifesto dell'Acqua" Mario Soares viene nominato Presidente del Comitato internazionale e Riccardo Petrella coordinatore del Comitato.
http://contrattoacqua.it/chi-siamo/il-comitato-internazionale