mercoledì 24 febbraio 2016

XIV edizione degli Incontri del Mediterraneo



Il tema della XIV edizione 2016

Sull’onda delle manifestazioni che vedevano tanti giovani chiedere libertà e giustizia, nella edizione degli Incontri del Mediterraneo 2011 avevamo scelto per tema: La primavera araba e i giovani nel futuro del Mediterraneo. 

Sono passati cinque anni e non sempre i fatti che sono seguiti hanno rispettato gli entusiasmi e le attese del momento. Ci sono paesi, come la Tunisia, dove il processo democratico ha fatto passi avanti, ma ce ne sono anche altri, vedi Egitto, dove di fatto si è tornati ad una nuova forma di dittatura, che incarcera e fa sparire centinaia di oppositori, veri o presunti, come il tragico assassinio del giovane ricercatore italiano Giulio Regeni, avvenuta all’inizio di febbraio scorso, conferma.

Se vogliamo è andata anche peggio negli altri paesi, come Libia e Siria, dove scontri etnico-religiosi e guerre senza fine costringono milioni di persone, tra cui tanti bambini, a cercare un rifugio sicuro in paesi vicini (Libano e Turchia), ma anche in Europa, sbarcando in Italia e Grecia prima di dirigersi verso il Nord.

Alla luce di questi eventi abbiamo deciso di riprendere il filo della Primavera araba, per chiederci dove siamo arrivati, soprattutto in termini di libertà, democrazia e diritti.