sabato 10 gennaio 2015

Il dito e la Luna


di Michele Petrino

Per una volta voglio fare come lo stupido e fissare il dito che indica e non la luna.
E se la luna è l'islam radicale, quell'universo jihadista, spesso frammentato, che organizza strategie capillari di terrore nel nostro territorio occidentale, il dito è il bacino in cui viene reclutata la bassa manovalanza necessaria per i piani sanguinari del Califfato, di Al Quaeda e di tutti gli altri gruppi che cercano di assicurarsi un posto in prima fila all'interno del panorama mediatico internazionale.
La luna che tantissimi opinionisti studiano, a ragione, è il terreno di confine che divide l'islam moderato da quello radicale. Sono le cause internazionali che foraggiano il terrorismo. Sono le interpretazioni radicali di un credo che si presta a letture sanguinarie e che affascinano anche ricchi occidentali.


leggi tutto su parolecivili.blogspot.it : http://parolecivili.blogspot.it